• Direzione&GestioneSi tratta di corsi rivolti al management delle imprese sociali di comunità sia a livello operativo che di quadri intermedi, con lo scopo di potenziare le specifiche competenze gestionali ed operative.Leggi tutto

  • Sviluppo&InnovazioneSono proposte formative orientate a sviluppare le competenze strategiche e tecnico operative necessarie per la promozione dello sviluppo delle imprese sociali di comunità, sia per quanto riguarda gli aspetti d’impresa...Leggi tutto

  • SicurezzaFra gli obblighi e le indicazioni fornite dal Testo Unico per la Sicurezza sul lavoro, di primaria importanza sono quelle che riguardano la formazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Leggi Tutto

  • ServiziSi tratta di servizi integrativi alla proposta formativa vera e propria, ed hanno lo scopo di esplorare la domanda ed il bisogno formativo espressa da una organizzazione e di promuovere la progettazione specifica attorno ad eventuali peculiari domande.Leggi tutto

Corso per FORmazione FORmatori

FORMAZIONE FORMATORI

Al via dal 17 Marzo il nuovo corso “FORmazione FORmatori” dedicato a coloro che si occupano di progettazione, conduzione e gestione di gruppi di apprendimento: responsabili della formazione, coordinatori, responsabili di area e dello sviluppo del capitale umano. Lo scopo del corso è quello di fornire strumenti di base per la gestione dei gruppi di apprendimento, a partire dall'analisi della domanda e dalla progettazione formativa, fino alla valutazione dell'esperienza formativa.

Nell’ambito dell’impresa cooperativa sociale, il sistema di formazione è uno degli strumenti privilegiati attraverso cui garantire un alto livello qualitativo nella gestione di servizi e progetti rivolti alla promozione del benessere e allo sviluppo sociale della comunità territoriale di riferimento. In tale contesto, il responsabile della formazione, svolge un ruolo cruciale relativo allo sviluppo e alla valorizzazione del capitale umano per consentire i migliori risultati aziendalicin termini di efficacia e di efficienza. In particolare ha il compito di favorire lo sviluppo del personale sulla base delle esigenze formative e di crescita collegate all'evoluzione dei profili professionali e del mercato del lavoro e rilevate a
livello organizzativo o individuale.

Al responsabile della formazione si chiede infatti di essere in grado di pianificare, progettare, realizzare e monitorare interventi di formazione e sviluppo professionale; di orientare i percorsi di formazione, attraverso l'analisi dei fabbisogni formativi, di scegliere le modalità e le metodologie di intervento più adatte al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo. Il sistema formativo, nella cultura della cooperazione sociale, è inoltre molto più ampio dei singoli percorsi formativi, comprende infatti tutti quei processi di lavoro che permettono agli operatori di approfondire temi specifici o comunque di mettere in gioco riflessioni personali o di gruppo che consentono una lettura nuova o più approfondita dei territori o dei progetti su cui si opera. Si ritengono quindi processi formativi significativi anche quei gruppi di lavoro, (tavoli di ambito o incontri di coordinamento ecc.), con la presenza di risorse diverse, (volontari, soci, referenti associazioni o gruppi del territorio, ecc.), in cui si condivide un pensiero comune di sviluppo della comunità o quelle équipe operative che si prendono il tempo di fermarsi ed approfondire un tema o un processo in atto per migliorare e non solo gestire la quotidianità, (equipe di approfondimento o equipe allargate specifiche su progetti).

Tale specificità richiede l’acquisizione non solo di competenze diagnostiche e di progettazione ma anche di gestione del gruppo di apprendimento e delle dinamiche che lo caratterizzano.

Per maggiori informazioni seguire il link, per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Informazioni: Formazione formatori

Tira fuori la tua idea di impresa!

Venerdì 4 marzo 2016 dalle ore 15:00 presso la Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, nella sala ex Cisterne (detta del “porcellino”), presenteremo le idee di impresa messe a punto dai partecipanti al percorso di formazione “Tira fuori la tua idea di impresa”, iniziativa realizzata nell’ambito di MiGenerationLab, il II° Piano Giovani della città di Milano, realizzato dal Comune di Milano e da 18 partner con il contributo di Regione Lombardia.

Il percorso - realizzato con il supporto di Garanzia Giovani ed in partnership con PwC ItalyFondazione SodalitasFabriQPerMicroUbi Banca e Fidalo - dopo aver affrontato le principali tematiche ed i concetti fondamentali necessari a trasformare un’idea in una concreta attività di impresa connessa alle richieste del mercato , ha consentito ai partecipanti di mettere a punto una breve presentazione delle loro idee, che consentirà ai soggetti sociali ed imprenditoriali interessati di manifestare il loro interesse e candidarsi ad accompagnare il percorso dall’idea all’impresa.

Dalla sartoria che sforna pezzi unici customizzati e progettati on line, ad un sistema di produzione e gestione di plantari 2.0, ad un pastificio che recupera ricette tradizionali, al negozio/laboratorio per cosplayer, alle vendite immobiliari tra privati on line, al turismo esperienziale e vissuto nella realtà aumentata, alla organizzazione di eventi e matrimoni chiavi in mano, alla educazione dei bambini che accolgono cani in casa, ad un centro di educazione dietologica, al trasporto di persone a ridotta mobilità, alla catena di negozi specializzata in articoli per la casa… un sacco di idee pronte a trasformarsi in imprese di giovani ragazzi e ragazze. I progetti, che saranno presentati nel corso dell’incontro, potranno essere sostenuti in vari modi: entrando in un percorso di incubazione, ottenendo un finanziamento agevolato, candidandosi ad ottenere uno spazio o un contributo nella seconda fase del Piano Giovani del comune, raccogliendo fondi tramite crowdfunding, entrando in uno spazio di coworking… l’ecosistema milanese a supporto delle start-up è ampio e articolato! E alla fine networking coffee curato dai partecipanti al corso Catering&Delivery!

Supporto di Garanzia Giovani:

 

In partnership con:

  

 

per info 0289530085 – corsi@consorziosis.org

#migenerationlab #garanziagiovani @milanogiovani

@ConsorzioSIS @GarGiovani_it

CALL FOR SOLUTIONS Innovazione Sociale e Smart City

La Fondazione Giacomo Brodolini e Impact Hub Milano, con il sostegno del Comune di Milano, Assessorato allo Sviluppo economico, Politiche per il lavoro, Università e Ricerca, lancia una Call for Solutions sul tema dell’Innovazione Sociale e Smart City con focus sulla Mobilità Solidale, rivolta a persone fisiche, imprenditori sociali, ONG, cooperative e aziende.

La Fondazione Giacomo Brodolini e Impact Hub Milano sono alla ricerca di idee e progetti sull’innovazione sociale nel settore della mobilità, mirate all’identificazione di una soluzione economicamente sostenibile per garantire l’erogazione dell’attuale servizio di accompagnamento di soggetti svantaggiati che vivono nella zona di Quarto Oggiaro. Per un inquadramento del bisogno specifico si veda allegato 1.

I soggetti ammissibili sottopongono in via preliminare, con le modalità in seguito specificate, idee o progetti  imprenditoriali che rappresenteranno la base per lo sviluppo successivo di un business plan completo.

I soggetti le cui idee o progetti, fino a un massimo di 3, risulteranno vincitori della prima selezione beneficeranno di un percorso di accelerazione della durata di due mesi, avvalendosi di una serie di servizi di consulenza e supporto tecnico presso FabriQ.

Alla fine del percorso di accelerazione, l’idea o progetto che meglio risponderà al bisogno, e che sarà caratterizzato dal miglior modello di business, riceverà un premio dell’ammontare complessivo pari a 60.000,00 Euro così strutturato:

  • Un contributo a fondo perduto di 5.000,00 Euro da parte dell’Assessorato allo Sviluppo economico, Politiche per il lavoro, Università e Ricerca del Comune di Milano, per l’avvio delle proprie attività;
  • Un percorso di incubazione della durata di sei mesi, a cura di FabriQ, corrispondente al valore di25.000,00 Euro. I servizi di incubazione, a titolo di esempio, includeranno:
  • Formazione;
  • Tutoring;
  • Mentoring;
  • Networking;
  • La disponibilità di una sede operativa a titolo gratuito per 12 mesi all’interno degli uffici delle ACLI situati presso “Piazza Capuana- Spazio Agorà”;
  • L’apertura di una linea di credito agevolata del valore di 20.000 Euro, tramite la Fondazione Welfare Ambrosiana. La Fondazione fornirà la garanzia per agevolare l’accesso a un credito, erogato a condizioni vantaggiose da banche convenzionate. Alla garanzia verrà affiancata la fornitura di servizi ditutoring per la durata minima di 24 mesi.

Ammissibilità

La call è rivolta a individui, università, PMI, cooperative, ONG, imprese sociali e altre istituzioni e organizzazioni pubbliche o private.

Valutazione delle idee e procedura di selezione

Le idee verranno valutate e selezionate da una commissione costituita dai rappresentanti della Fondazione Giacomo Brodolini, di Impact Hub Milano, del Comune di Milano e della Piattaforma Territoriale di Zona 8, affiancata da esperti di innovazione sociale.

La valutazione sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri:

  • Rilevanza – rilevanza rispetto al tema del bando;
  • Visione – potenziale che la proposta ha di introdurre un cambiamento positivo;
  • Innovazione – grado di innovatività rispetto all’iniziativa già esistente;
  • Impatto sociale – capacità di promuovere lo sviluppo e l’empowerment della comunità;
  • Integrazione – grado di relazione con le parti interessate all’interno dell’ecosistema locale;
  • Fattibilità – presenza di ostacoli all’attuazione della proposta, e messa a punto di una strategia su come superarli;
  • Messa in scala e replicabilità – possibilità di trasferire l’idea su scala nazionale e/o altre comunità locali.

Le 3 idee o i progetti vincitori della prima fase di selezione saranno pubblicati sul sito di FabriQ e i soggetti proponenti saranno contattati ufficialmente entro 15 giorni dalla pubblicazione dei vincitori.

Modalità di partecipazione

Per la partecipazione alla Call è necessario scaricare il Modulo di presentazione della proposta

La proposta, completa di modulo di presentazione e CV dei componenti del team,  deve essere inviata via email all’indirizzo info@fabriq.eu entro e non oltre le ore 12:00 del 31.03.2016.

Per ogni chiarimento potete rivolgervi a  info@fabriq.eu

Promosso da

 1  2  3

 

 

In Collaborazione con

 4  6  5

Corso per Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti

Si avvia a Marzo il corso  "Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti " promosso dalla Scuola di Impresa Sociale. Il corso si rivolge a responsabili e coordinatori di servizi socio-sanitari ed educativi, coinvolti a vario titolo nell'attività di progettazione, conduzione, gestione e organizzazione degli stessi. La partecipazione al percorso è gratuita (salvo i costi di residenzialità).

Il corso si propone di accrescere le competenze di ruolo e sviluppare le abilità organizzative, relazionali e comunicative per la gestione dei processi di lavoro e la conduzione di gruppi e servizi.

Il coordinamento è un ruolo fondamentale nella gestione di gruppi e servizi offerti dalle cooperative sociali. Per le sue caratteristiche costituisce una figura chiave dell’organizzazione cooperativa, collante tra la direzione ed il personale tecnico-operativo, da cui, nella maggior parte dei casi, proviene. 

Il coordinamento dunque può essere considerato uno snodo nevralgico per il conseguimento di condizioni di efficacia lavorativa, esso realizza infatti un compito organizzativo indispensabile relativo alla regolazione ed integrazione delle diverse risorse esistenti in funzione della individuazione e della realizzazione degli obiettivi perseguiti. 

Nello svolgimento di tale funzione il coordinatore incontra spesso difficoltà, stretto tra diverse esigenze: quelle dell’utenza, della committenza o dell’organizzazione di cui fa parte e quelle degli operatori stessi che coordina. Anche quando si è portatori di una professionalità elevata, i problemi sussistono in quanto le molteplici competenze del coordinamento non sono complessivamente racchiuse in nessuna professione che esprima pienamente questo profilo, da ciò la necessità di una formazione continua che garantisca al coordinatore di governare con competenza tale complessità.

Per maggiori informazioni seguire il link, per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Informazioni: Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti

ISCRIZIONI APERTE AI CORSI SEC ANNO 2016

Sono aperte le iscrizioni al Corso di alta formazione in Economia Civile – anno 2016.

Ecco i prossimi appuntamenti formativi:

  • 18-19-20 febbraio 2016, V° Modulo del Percorso Dragonetti – “Area Finanza civile”,

docenti: Leonardo Becchetti, Rocco Ciciretti (Figline e Incisa Valdarno-FI presso la sede della SEC)

  • Marzo-Ottobre 2016, Percorso GENOVESI – n° 5 moduli (Figline e Incisa Valdarno-FI presso la sede della SEC)

Analizza il paradigma dell’Economia civile in tutti i suoi aspetti, permette di rileggere l’organizzazione d’impresa e più in generale l’attività economica fornendo principi e secondo schemi concettuali che arricchiscono le visioni tipiche dell’analisi economica e manageriale.

Il corso si svolge in due percorsi, frequentabili anche in anni diversi, senza propedeuticità. I percorsi si articolano in cinque moduli ciascuno di tre giorni (dal giovedì pomeriggio al sabato mattina) e con cadenza mensile.

In ogni percorso, alcuni moduli si svolgono presso la sede della Scuola all’interno del Polo Lionello Bonfanti nei pressi di Firenze, alcuni presso altri luoghi di testimonianza dell’Economia Civile (p.es.: Open Care del Gruppo Bastogi a Milano, sede di Banca Etica a Padova, Fondazione di Comunità di Messina a Messina,…)

Qui allegate vi sono tutte le informazioni specifiche in merito all'iscrizione e ai contenuti del corso.

 

 

Pagine

Abbonamento a Scuola di Impresa Sociale RSS
Go to top