• Direzione&GestioneSi tratta di corsi rivolti al management delle imprese sociali di comunità sia a livello operativo che di quadri intermedi, con lo scopo di potenziare le specifiche competenze gestionali ed operative.Leggi tutto

  • Sviluppo&InnovazioneSono proposte formative orientate a sviluppare le competenze strategiche e tecnico operative necessarie per la promozione dello sviluppo delle imprese sociali di comunità, sia per quanto riguarda gli aspetti d’impresa...Leggi tutto

  • SicurezzaFra gli obblighi e le indicazioni fornite dal Testo Unico per la Sicurezza sul lavoro, di primaria importanza sono quelle che riguardano la formazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Leggi Tutto

  • ServiziSi tratta di servizi integrativi alla proposta formativa vera e propria, ed hanno lo scopo di esplorare la domanda ed il bisogno formativo espressa da una organizzazione e di promuovere la progettazione specifica attorno ad eventuali peculiari domande.Leggi tutto

Dall'autunno un nuovo Corso di alta formazione in Economia Civile

Al via nel prossimo autunno un nuovo Corso di alta formazione in Economia Civile, che intende analizzare e presentare il paradigma dell'Economia Civile in tutti i suoi aspetti, da quelli più teorici a quelli più applicativi, arricchendo i principi e gli schemi concettuali che normalmente governano la gestione d'impresa e la visione del mercato con valori 'altri' rispetto alla ricerca di massimizzazione del profitto e permettendo la conoscenza diretta di "luoghi" che testimoniano già la possibilità di umanizzare il mercato.

Novità di questa edizione è la sua suddivisione in due Percorsi differenziati, suddivisi in 5 moduli ciascuno, che prendono nome da economisti civili quali Dragonetti e Genovesi, che si svolgeranno nell'arco di due anni, non propedeutici l'uno all'altro, sia presso il Polo Lionello Bonfanti, vicino Firenze, sia in altri luoghi in Italia, con la supervisione scientifica del Prof. Stefano Zamagni e del Prof. Luigino Bruni, promotori della SEC-Scuola di Economia Civile e studiosi di riferimento in tale ambito.

Il Percorso Dragonetti partirà ad ottobre 2015 per concludersi in febbraio 2016, e affronterà temi quali i fondamenti e i protagonisti dell'Economia Civile, il rapporto tra persona e lavoro, la dimensione relazionale nella vita d'impresa, il management e i valori dell'impresa civile, aspetti di finanza civile e avrà quali docenti autorevoli nomi: Stefano Zamagni, Luigino Bruni, Helen Alford, Giuseppe Argiolas, Leoanardo Becchetti... tra gli altri.

Il Percorso Genovesi invece si realizzerà a partire da marzo 2016 e terminerà in autunno 2016, toccando tematiche che si intrecciano e precisano quelle trattate nei mesi precedenti, da docenti quali Luigino Bruni, Vera Zamagni, Vittorio Pelligra, Alessandra Smerilli, Renato Ruffini....e tanti altri.

 

Qui allegate tutte le informazioni specifiche in merito all'iscrizione e ai contenuti del corso.

Governance al femminile

Governance-femminile-img
Contribuisci anche tu allo studio comparato sulla presenza delle donne al vertice. Partecipa all'evento "Governance al femminile". 
Ti diamo appuntamento il giorno 17 settembre dalle ore 10 alle ore 16.00 a Milano presso il consorzio Farsi Prossimo (viale Sarca 336/f, edificio 16, scala H, terzo piano).
 
Il workshop si iscrive all'interno del progetto finanziato dall'Unione Europea denominato "SEE-GO: Social and Economic Enterprises and Gender Opportunities” (Imprese sociali ed economiche e le opportunità di genere) che ha come obiettivo quello di contribuire al potenziamento della partecipazione delle donne in posizioni dirigenziali a livello europeo. (Scopri il sito dedicato al progetto: http://genderpowermap.eu/)

 

La giornata sarà così organizzata:

in mattinata ci saranno due workshop separati in cui, imprese sociali da un lato e imprese classiche dall'altro discuteranno della tematica in oggetto; per poi riunirsi al pomeriggio e aprire un momento di discussione e confronto comune.

L'evento è un'occasione importante per confrontarsi con altre realtà simile alla vostra e anche con soggetti diversi da voi, capire quali sono i punti in comune, le discordanze, avviare un dialogo per spunti interessanti su cui costruire anche politiche e strategie organizzative. 

Non perdere l'occasione!

Qui il save the date

Iscriviti o chiedi maggiori informazioni. Scrivi a info@cgm.coop 

DIY - Development Impact & You

Strumenti per l'innovazione sociale

E' una raccolta di strumenti su come inventare, adottare o adattare idee che possono fornire risultati migliori in particolare nel campo dell'innovazione sociale.

E' veloce da utilizzare, semplice da applicare, e progettato per aiutare chi lavora nello sviluppo.

È possibile accedere e scaricare il toolkit fai da te gratuitamente presso scuolaimpresasociale.org

Il toolkit è stato creato in collaborazione con Nesta STBY e Quicksand, e reso possibile dalla Fondazione Rockefeller. La versione italiana è stata tradotta ed adattata da Scuola di Impresa Sociale del Consorzio SIS di Milano.

Caratteristiche principali:

Il toolkit gratuito comprende 30 collaudati strumenti di innovazione sociale, tutti fondati su teorie e pratiche di innovazione, design, e sviluppo di social business esistenti.

Dal toolkit completo, ciascuno dei singoli strumenti proposti può essere estratto come un modello PDF per l'uso, in modo gli operatori possono passare direttamente all'azione.

Nel sito DIY sono disponibili anche di una serie di casi di studio e blog di esperti per aiutare le persone ad utilizzare gli strumenti in pratica.

Questi strumenti non sono venute fuori dal nulla, bensi si basano su uno studio e valutazione di molte centinaia di strumenti attualmente in uso, ma abbiamo incluso solo quelle che gli operatori trovano più utili.

Molti di loro sono ben documentati e sono stati ampiamente utilizzati in altri settori. Tutte le descrizioni degli strumenti includono un riferimento fondamentale, quindi è facile risalire alle loro origini e approfondire con altre pubblicazioni sulla loro applicazione.

Scarica la versione italiana  DIY Nesta

Tira fuori la tua idea di impresa!

Hai una mezza idea di impresa che ti frulla per la testa?

è il momento giusto per tirarla fuori!

Mestieri Lombardia in collaborazione con PwC in Italia (PricewaterhouseCooper) e Fondazione Pardis, organizzano un percorso gratuito di formazione alla creazione di impresa destinato a giovani tra i 18 e i 29 anni, residenti nell’area milanese, che siano disoccupati e che non frequentino una scuola né un corso di formazione.

Durante il corso, che avrà inizio il 28 settembre 2015 e sarà distribuito in 12 incontri (presso la sede di Milano in viale Sarca 336 M1 Sesto Marelli), i partecipanti saranno affiancati in un percorso formativo, di sviluppo delle competenze e di valorizzazione del talento giovanile per la creazione di auto impiego, affinché siano essi stessi i protagonisti della loro emancipazione e dell’inserimento nel mercato del lavoro.

Al termine del percorso d’aula i partecipanti avranno la possibilità di partecipare a dei tirocini di potenziamento delle competenze e l’opportunità di presentare la propria idea di impresa ai partner coinvolti: Consorzio Comunità Brianza,  Consorzio Farsi Prossimo, Consorzio SIS Sistema Imprese Sociali, CoopUp  Confcooperative, FabriQ, Fidalo.Eu, Fondazione Sodalitas, Iban, Italia Camp, Junior Achivement Italia, Per Micro, UBI Banca Popolare di Bergamo.

La partecipazione è riservata a giovani, ragazzi e ragazze, che siano idonei per aderire alla iniziativa Garanzia Giovani:

  • età tra 18 e 29 anni

  • che non studino e non lavorino

  • residenti in Lombardia

Ai cittadini/e stranieri/e, è richiesta una adeguata conoscenza e comprensione della lingua italiana.

Le iscrizioni alla iniziativa, dovranno essere presentate entro il 18 settembre 2015, utilizzando il form collegato al link http://goo.gl/forms/jMzq8yP70c

per informazioni, rivolgersi a:

email neet.milano4@consorziomestieri.it

web www.consorziomestieri.it

tel. 02 89 530 085 | 345 9755240

 

Con la partecipazione di:

Consorzio Comunità Brianza | Consorzio Farsi Prossimo | Consorzio SIS Sistema Imprese Sociali | Confcooperative CoopUp | FabriQ | Fidalo.Eu | Fondazione Sodalitas | Iban | Italia Camp |
Junior Achivement Italia | Per Micro | UBI Banca Popolare di Bergamo 

Progetto NEETwork: un giovane nella tua Organizzazione Non Profit

Il progetto NEETwork vuole contribuire all’attivazione di quei giovani dai 18 ai 24 anni che per svariati motivi hanno precocemente abbandonato gli studi e che si ritrovano esclusi dal mercato del lavoro perché privi di adeguate qualifiche o esperienze professionali.

Sono oltre 2,4 milioni in Italia, di cui 930.000 con titolo di studio fino alla licenza media, i Neet, cioè i ragazzi che non studiano e non lavorano (Not in Education, Employment or Training). La Lombardia ne conta 260.000. Di fronte a questo fenomeno appare evidente la necessità di mettere in campo alleanze, responsabilità e strategie nuove in grado aggredire il problema e contrastarne la continua crescita.

Fondazione Cariplo, in partenariato con CGM-Mestieri Lombardia e Fondazione Adecco,  ritiene l’alleanza con le organizzazioni del terzo settore un elemento imprescindibile alla realizzazione di questo progetto e chiede agli enti non profit lombardi di collaborare affinché possano offrire a questi giovani un’opportunità concreta, mettendo a disposizione un’esperienza rimotivazionale attraverso un tirocinio remunerato di 4-6 mesi presso le proprie realtà.

NEETwork prevede una collaborazione con Regione Lombardia e fa leva sui servizi e sulle risorse messe in campo dal programma Garanzia Giovani, a cui prevede di aggiungere ulteriori risorse e supporti a favore dei giovani e delle organizzazioni disponibili a partecipare al progetto.

Se vuoi dare la disponibilità di massima (non vincolante) della tua Non Profit ad accogliere un giovane in tirocinio compila la scheda di PRE-ADESIONE entro il 4 settembre. 
Le organizzazioni disponibili verranno invitate ad un incontro nella seconda metà di settembre presso la Fondazione Cariplo finalizzato a illustrare NEETwork nel dettaglio.

Alle organizzazioni ospitanti viene richiesto di:

  • offrire una o più posizioni di tirocinio remunerato di durata almeno quadrimestrale a giovani di età compresa tra il 18 e i 24 anni, con titolo di studio non superiore alla licenza media inferiore e scarse o nulle esperienze professionali;
  • accogliere come tirocinante un giovane tra quelli proposti da parte del progetto e il cui abbinamento sarà curato da CGM-Mestieri Lombardia e Adecco Italia SpA. Sarà impegno di questi soggetti identificare il giovane ritenuto più adeguato allo svolgimento del tirocinio sulla base delle indicazioni fornite dall’organizzazione e dal giovane stesso;
  • garantire la piena collaborazione da parte del tutor aziendale a fornire le informazioni utili a rendere il tirocinio un’esperienza qualificante che il giovane possa spendere in futuro.

A beneficio delle stesse organizzazioni ospitanti il progetto NEETwork garantirà:

  • l’espletamento di ogni pratica burocratica e amministrativa legata all’attivazione e alla gestione del tirocinio;
  • un incentivo economico di € 100 per ciascun mese di tirocinio svolto dal giovane, che si andrà ad aggiungere a quanto riconosciuto da Garanzia Giovani, a parziale rimborso dell’indennità di tirocinio che l’organizzazione ospitante è tenuta a riconoscere al giovane. L’incentivo sostenuto da Fondazione Cariplo sarà riconosciuto anche in caso di interruzione prematura dell’esperienza da parte del giovane tirocinante;
  • la copertura economica delle spese INAIL e l’erogazione della formazione obbligatoria sulla sicurezza da impartire al tirocinante;
  • la messa in campo di azioni di supporto ai giovani coinvolti al fine di identificarne al meglio le inclinazioni e le fragilità, pervenire al miglior abbinamento possibile e circoscrivere al minimo il rischio di fallimento. 

Per ulteriori informazioni: 

Beatrice Fassati telefono 02.6239404
Benedetta Angiari telefono 02.6239320 
oppure scrivere a progettoneetwork@fondazionecariplo.it.

Pagine

Abbonamento a Scuola di Impresa Sociale RSS
Go to top