Corso

Corso per Coordinare gruppi e servizi nelle imprese cooperative sociali

Il 15 dicembre 2016 parte il nuovo corso “Coordinare gruppi e servizi nelle imprese cooperative sociali” organizzato da Scuola di Impresa Sociale, l’ente di formazione del Consorzio SIS, dedicato alla figura del coordinatore. Il percorso si svilupperà nei mesi tra dicembre e aprile e, accanto ai consueti incontri d’aula, sono previsti due seminari residenziali di due giorni ciascuno.

Obiettivi del percorso formativo sono per accrescere le competenze di ruolo e sviluppare le abilità individuali organizzative, relazionali e comunicative per la gestione dei processi di lavoro e la conduzione di gruppi e servizi.

 

Contenuti del corso:

  • Il ruolo del coordinatore di servizio

  • la Comunicazione Efficace e l’Assertività

  • la Leadership Trasformativa

  • Gestire le Risorse Economiche del Servizio

  • La Conduzione Partecipata delle Riunioni

  • La valutazione dell’apprendimento

Per maggiori informazioni seguire il link, per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Informazioni: Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti

Corso sulla Valutazione di Impatto Sociale

Scuola di Impresa Sociale presenta il corso sulla valutazione di impatto nelle imprese sociali in collaborazione con:

Martedì, 5 luglio 2016, dalle 10 alle 18
Scuola di Impresa Sociale - via Cirié 9 - Milano
Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
La partecipazione è gratuita.

Il passaggio dal welfare state alla welfare society, la riduzione dei fondi disponibili per la spesa sociale e la necessità di ottimizzare i processi di allocazione delle risorse, fa emergere la necessità di individuare metodologie di misurazione dell’impatto sociale delle imprese e delle azioni realizzate.

È il Terzo settore stesso a trovarsi nella situazione di dover definire delle logiche di valutazione in grado di comprovare con trasparenza e oggettività l’efficacia dei propri modelli d’intervento a sostegno di problemi sociali complessi, nei termini di cambiamenti tangibili e duraturi (impatto sociale) in un determinato contesto d’azione.

La capacità di “misurarsi” diventa, perciò, un cardine da due diversi punti di vista: nella relazione con l’esterno risulta fondamentale perché permette di dar prova della bontà della propria attività, ovvero mostrare il valore sociale creato dall’intervento dell’impresa nel proprio contesto di riferimento; dal punto di vista interno, del resto, questo meccanismo consente una migliore lettura della propria realtà e la conseguente possibilità di operare più efficacemente, anche orientando le risorse verso le attività che generano un maggiore impatto.

Per questo bisogna far propri i concetti che sottendono le diverse forme di valutazione dell’impatto sociale ad oggi utilizzate, a partire dalla scorporazione del lavoro di impresa sociale in aspetti quali input, attività, output, out come, impatto e così via.

Le strategie formative avranno l’obiettivo di analizzare le diverse dimensioni di impatto delle imprese sociali, di definire le modalità con cui valutare il valore sociale creato dagli interventi in termini di cambiamenti tangibili nel contesto in cui si opera, di confrontarsi con i principali modelli esistenti per la misurazione dell’impatto fino al confronto con una specifica metodologia di valutazione di impatto (SEIE), di far propria la capacità di utilizzare lo strumento valutativo dell’impatto come sostegno all’ottimizzazione delle attività della propria impresa.

Il percorso è destinato a operatori ed operatrici, coordinatori e coordinatrici e dirigenti di imprese cooperative sociali interessati ad approfondire la tematica della valutazione di impatto, col fine di misurare in modo affidabile la propria capacità di rispondere ai bisogni e migliorare le proprie linee di intervento.

  • Le dimensioni di impatto delle imprese sociali; Analisi dei modelli esistenti per la misurazione dell’impatto; - Social Enterprise Impact Evaluation (SEIE): una griglia di valutazione dell’impatto delle imprese sociali;
  • L’impatto delle cooperative partecipanti: Identità, strategia, outcome, aree di impatto​
  •  Case study: il primo Social Impact Report della Cooperativa Sociale FOR.B.

Docenti:

Sara Rago, Aiccon Forlì – Università di Bologna, dal 2011 coordinatrice dell’Area Ricerche

Francesca Battistoni, Social Seed – Esperta di innovazione sociale e smart cities

Per maggiori informazioni per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Corso: "Responsabilità sociale e territorio" Messina, 9-10-11 giugno 2016

Sono aperte le iscrizioni al corso SEC "Responsabilità sociale e territorio" (Corso di alta formazione in Economia Civile, Percorso Genovesi - IV modulo) che si svolgerà a Messina i giorni 9-10-11 giugno 2016.

I relatori del corso saranno: Marco Frey, Gaetano Giunta, Giovanni Lombardo.

La SEC riserva uno sconto del 15% alle organizzazioni e imprese che iscrivono al corso almeno 2 associati o dipendenti.

Per maggiori informazioni (programmi, iscrizioni, prenotazioni logistiche) visita il nostro sito http://www.scuoladieconomiacivile.it/articoli/dettaglio.php?id=116

 
Un cordiale saluto dallo Staff della Scuola di Economia Civile

E-mail: segreteria@scuoladieconomiacivile.it
Cell.: +39 3801509545
Tel: +39 0558330400

Corso "L'innovazione nelle imprese sociali"

Corso l'innovazione nelle imprese socialiL’INNOVAZIONE NELLE IMPRESE SOCIALI, al via dal 20 aprile il nuovo corso gratuito della durata di 40 ore, proposto dalla Scuola di Impresa Sociali di Milano e destinato ad operatori e operatrici di imprese cooperative interessati ad approfondire le modalità con le quali attivare processi innovativi capaci di rispondere in maniera nuova a questioni sociali conosciute o emergenti, e che si terrà presso BASE Milano.

Le imprese sociali sono abituate a pensarsi come promotrici del cambiamento, d’altra parte le trasformazioni economiche, sociali e legislative possono determinare, dall’esterno, spinte al mutamento non previste e non sempre volute. In relazione a questo tipo di contesto, è cruciale la capacità di produrre innovazioni, che consentano di misurarsi proattivamente con le trasformazioni in atto. Perciò è necessario che chi opera in questo ambito sia in grado di riconoscere i problemi sociali irrisolti ed emergenti e individuare le risorse attivabili per dare loro una risposta, apprendere tecniche di progettazione orientate alla ricerca di risposte nuove più efficaci e sostenibili, esplorare le modalità con le quali le nuove tecnologie della comunicazione e digitali possono supportare tali processi di innovazione.

I percorsi dell’innovazione, in termini organizzativi e di prodotto, possono essere molteplici, il corso intende proporre diverse prospettive che, secondo le ipotesi di riferimento dell’iniziativa, costituiscono una priorità per le imprese cooperative:

  • innovazione nell’ambito del ruolo sociale delle imprese sociali per la produzione di welfare
  • connessione con gli ecosistemi dell’innovazione sociale
  • innovazione degli strumenti di ideazione e progettazione del cambiamento e dell’innovazione, e nel reperimento delle risorse
  • innovazione del ruolo dei cittadini e degli utenti nella ridefinizione di nuovi servizi

Durante gli incontri saranno approfondite queste dimensioni, dando priorità alle componenti più rilevanti, in rapporto alle caratteristiche e alle esigenze delle persone partecipanti, attraverso una didattica orientata a favorire un continuo scambio comunicativo in modo che le esperienze reali siano messe a confronto con la riflessione concettuale. A supporto di questa metodologia, verranno, inoltre, utilizzati tecniche e strumenti cooperativi, laboratoriali e di attivazione di sottogruppi.

Per maggiori informazioni seguire il link, per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Informazioni: Innovazione e sviluppo nelle imprese cooperative

Corso per Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti

Si avvia a Marzo il corso  "Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti " promosso dalla Scuola di Impresa Sociale. Il corso si rivolge a responsabili e coordinatori di servizi socio-sanitari ed educativi, coinvolti a vario titolo nell'attività di progettazione, conduzione, gestione e organizzazione degli stessi. La partecipazione al percorso è gratuita (salvo i costi di residenzialità).

Il corso si propone di accrescere le competenze di ruolo e sviluppare le abilità organizzative, relazionali e comunicative per la gestione dei processi di lavoro e la conduzione di gruppi e servizi.

Il coordinamento è un ruolo fondamentale nella gestione di gruppi e servizi offerti dalle cooperative sociali. Per le sue caratteristiche costituisce una figura chiave dell’organizzazione cooperativa, collante tra la direzione ed il personale tecnico-operativo, da cui, nella maggior parte dei casi, proviene. 

Il coordinamento dunque può essere considerato uno snodo nevralgico per il conseguimento di condizioni di efficacia lavorativa, esso realizza infatti un compito organizzativo indispensabile relativo alla regolazione ed integrazione delle diverse risorse esistenti in funzione della individuazione e della realizzazione degli obiettivi perseguiti. 

Nello svolgimento di tale funzione il coordinatore incontra spesso difficoltà, stretto tra diverse esigenze: quelle dell’utenza, della committenza o dell’organizzazione di cui fa parte e quelle degli operatori stessi che coordina. Anche quando si è portatori di una professionalità elevata, i problemi sussistono in quanto le molteplici competenze del coordinamento non sono complessivamente racchiuse in nessuna professione che esprima pienamente questo profilo, da ciò la necessità di una formazione continua che garantisca al coordinatore di governare con competenza tale complessità.

Per maggiori informazioni seguire il link, per iscrizioni scrivere a corsi@scuolaimpresasociale.org

Informazioni: Coordinatori e coordinatrici di servizi e progetti

Corso di perfezionamento in Economia Civile e non Profit 2015-2016: cultura e governance dell'Impresa Sociale

cultura e governance dell'Impresa Sociale

Si rivolge a giovani laureati che vogliono formarsi per operare nel Terzo Settore e a lavoratori che vogliano approfondire le loro competenze rispetto alla gestione delle organizzazioni non profit, in particolare cooperative sociali, ONG, associazioni.

Il corso di perfezionamento mira ad offrire competenze specifiche rispetto ai temi dell’economia civile e agli aspetti gestionali relativi alle Organizzazioni Non Profit. I candidati si riconoscono in una scienza economica che incorpora valori etici e sociali.

Fra i docenti oltre a Pierluigi Porta, Stefano Zamagni e Luigino Bruni anche Elena Granata, Giampietro Parolin, Alberto Frassineti, Claudio Bossi, Alessandra Smerilli ed altri.

Il corso di perfezionamento si svolge in collaborazione con il Gruppo Cooperativo - Gino Mattarelli (CGM) - www.cgm.coop Nasce con il corso la collaborazione con la Scuola di Economia Civile (SEC), nata nel 2013 per promuovere i principi e i fondamenti del paradigma economico e relazionale dell’economia civile tra le classi dirigenti di organizzazioni, imprese e pubbliche amministrazioni.

Economia Civile: Storia del pensiero economico e sviluppo dell’Economia Civile in Italia; Innovazione ed impresa sociale; Il dono e la gratuità in economia; Profit vs Non Profit: contrasti e collaborazioni.

Progettare e gestire il sociale - area amministrativa-gestionale: Strumenti di gestione e di finanza dell’Impresa Sociale; Il Business Plan come strumento di sviluppo; La rendicontazione sociale. La misurazione delle performance. Comunicazione agli stakeholder.

Progettare e gestire il sociale - area giuridico-amministrativa: Normativa: diritto costituzionale, diritto commerciale e diritto del lavoro nel terzo settore; Scopo lucrativo e scopo mutualistico: legislazione delle cooperative sociali.

Progettare e gestire il sociale - area progettuale: Progettazione sociale: analisi delle fonti di finanziamento, scrittura del progetto, definizione del budget, strumenti di valutazione; Metodologia e tecniche di Fundraising.

ISCRIZIONE

Le iscrizioni - entro IL 22 DI OTTOBRE - si effettuano online, presentando domanda di ammissione telematica:

INFO: economiacivile@unimib.it

Dall'autunno un nuovo Corso di alta formazione in Economia Civile

Al via nel prossimo autunno un nuovo Corso di alta formazione in Economia Civile, che intende analizzare e presentare il paradigma dell'Economia Civile in tutti i suoi aspetti, da quelli più teorici a quelli più applicativi, arricchendo i principi e gli schemi concettuali che normalmente governano la gestione d'impresa e la visione del mercato con valori 'altri' rispetto alla ricerca di massimizzazione del profitto e permettendo la conoscenza diretta di "luoghi" che testimoniano già la possibilità di umanizzare il mercato.

Novità di questa edizione è la sua suddivisione in due Percorsi differenziati, suddivisi in 5 moduli ciascuno, che prendono nome da economisti civili quali Dragonetti e Genovesi, che si svolgeranno nell'arco di due anni, non propedeutici l'uno all'altro, sia presso il Polo Lionello Bonfanti, vicino Firenze, sia in altri luoghi in Italia, con la supervisione scientifica del Prof. Stefano Zamagni e del Prof. Luigino Bruni, promotori della SEC-Scuola di Economia Civile e studiosi di riferimento in tale ambito.

Il Percorso Dragonetti partirà ad ottobre 2015 per concludersi in febbraio 2016, e affronterà temi quali i fondamenti e i protagonisti dell'Economia Civile, il rapporto tra persona e lavoro, la dimensione relazionale nella vita d'impresa, il management e i valori dell'impresa civile, aspetti di finanza civile e avrà quali docenti autorevoli nomi: Stefano Zamagni, Luigino Bruni, Helen Alford, Giuseppe Argiolas, Leoanardo Becchetti... tra gli altri.

Il Percorso Genovesi invece si realizzerà a partire da marzo 2016 e terminerà in autunno 2016, toccando tematiche che si intrecciano e precisano quelle trattate nei mesi precedenti, da docenti quali Luigino Bruni, Vera Zamagni, Vittorio Pelligra, Alessandra Smerilli, Renato Ruffini....e tanti altri.

 

Qui allegate tutte le informazioni specifiche in merito all'iscrizione e ai contenuti del corso.

Abbonamento a Corso
Go to top