• Direzione&GestioneSi tratta di corsi rivolti al management delle imprese sociali di comunità sia a livello operativo che di quadri intermedi, con lo scopo di potenziare le specifiche competenze gestionali ed operative.Leggi tutto

  • Sviluppo&InnovazioneSono proposte formative orientate a sviluppare le competenze strategiche e tecnico operative necessarie per la promozione dello sviluppo delle imprese sociali di comunità, sia per quanto riguarda gli aspetti d’impresa...Leggi tutto

  • SicurezzaFra gli obblighi e le indicazioni fornite dal Testo Unico per la Sicurezza sul lavoro, di primaria importanza sono quelle che riguardano la formazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Leggi Tutto

  • ServiziSi tratta di servizi integrativi alla proposta formativa vera e propria, ed hanno lo scopo di esplorare la domanda ed il bisogno formativo espressa da una organizzazione e di promuovere la progettazione specifica attorno ad eventuali peculiari domande.Leggi tutto

Impresa sociale anno uno

È il titolo della giornata che VITA e CGM organizzano il prossimo 14 dicembre a Milano a Base. Una mattinata dedicata alle prospettive e al tema degli investimenti. Nel pomeriggio voce alle esperienze. Con spazio anche per la m​usica

Segnatevi la data: 14 dicembre. Al termine dell’anno che ha visto la storica approvazione della Riforma del Terzo Settore, VITA e CGM hanno ideato e promosso, insieme a Social Impact Agenda per l’Italia, INnovare X INcludere, con il sostegno di Intesa Sanpaolo e in partnership con il Gruppo Unipol, una giornata di riflessione dedicata ad uno dei contenuti più innovativi della Riforma, quello che riguarda la nuova Impresa sociale.

La giornata, organizzata a Base, si dividerà in due momenti. In mattinata vengono a messi a tema, “Investimenti, impatto, talenti per la nuova economia sociale”. Il futuro dell’impresa sociale corre sui binari della finanza sociale e dei modelli imprenditoriali innovativi capaci di generare impatto. Quali opportunità arriveranno dal “cuore invisibile dei mercati” e come tradurle in esperienze di cambiamento e sviluppo nelle comunità? «Se vogliamo far decollare davvero l’impresa sociale», spiega Stefano Granata, presidente di Cgm, «occorre procedere raccordando soggetti diversi che permettano di costruire l’ecosistema necessario. Per questo insieme a noi abbiamo chiamato esperti ed esponenti delle community di Social Impact Agenda per l’Italia e di InnovareXincludere».

Al pomeriggio, dopo i saluti di Maria Luisa Parmigiani, Sustainability Manager del Gruppo Unipol, sarà la volta del racconto “in diretta” di alcune esperienze innovative di imprenditoria sociale, a testimonianza di una vitalità che ora nella nuova legge può in molti casi trovare un “ambiente” in cui esprimersi al meglio.

Tra le realtà scelte per questa giornata troveremo ad esempio La Fattoria sociale Fuori di Zucca di Aversa, in provincia di Caserta, che si occupa dell’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, prevalentemente attraverso l’agricoltura sociale e biologica. Si definiscono “azienda di agricoltura sociale multifunzionale”. «Sentiamo forte la responsabilità di tramandare la tradizione rurale della storica Campania Felix», raccontano. «Ma anche i moderni metodi agricoli e le nuove attività produttive, per restituire dignità e valore alle persone fulcro del nostro agire attraverso la creazione di economia sociale». A proposito di innovazione è interessante la parabola del Progetto Quid, cooperativa sociale di Avesa, in provincia di Verona, un marchio di moda nato da tessuti di qualità del miglior made in Italy recuperati localmente per mano di donne con un passato di fragilità. L’obiettivo è quello di sperimentare il reinserimento lavorativo di donne in difficoltà attraverso il loro impiego in attività produttive che rispondono alle logiche del mercato. L’esperienza della vendita dei capi in temporary store in piazze ambite come Forte dei Marmi confermano la bontà non solo del progetto ma dell’organizzazione imprenditoriale.

L’incontro sarà l’occasione per lanciare esperienze nascenti come OPENCARECostantino Bongiorno, fondatore di WeMake, presenterà il progetto collaborativo che accoglie i bisogni di cura, coprogetta le possibili soluzioni con i cittadini e realizza prototipi open, condividendoli con le comunità. Ci sarà anche la musica di AllegroModerato, una cooperativa milanese gestita da esperti e insegnanti con competenze specifiche e una lunga esperienza nella pedagogia e nella didattica musicale speciale, nella musicoterapia e nella riabilitazione. Le famiglie sono parte integrante della vita della cooperativa, la sostengono come soci o partecipando attivamente alle sue iniziative. La musica viene vissuta come risorsa capace di attivare e sviluppare energie e competenze emotive, cognitive e relazionali per le persone con fragilità psichiche, mentali e fisiche.

Per info e accrediti:
Eventbrite
Facebook

[Fonte Vita.it] 

Prevenire e contrastare il burn out

Prevenire e contrastare il burn out:

il lavoro in contesti comunitari, sanitari e socio assistenziali

VENERDÌ 15 DICEMBRE 2017
presso Consorzio SIS - Via Barigozzi 24 - Milano

Il seminario rilascia 4 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie

Ai fini dell’acquisizione dei crediti ECM è necessaria la partecipazione all’intero seminario

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione 2017

Scuola di Impresa Sociale del Consorzio SIS organizza il seminario PREVENIRE E CONTRASTARE IL BURN OUT: IL LAVORO IN CONTESTI COMUNITARI, SANITARI E SOCIO ASSISTENZIALI. Il lavoro in contesti comunitari, o dove si agisce in rapporto individuale operatore/utente, richiede una forte capacità e propensione alla gestione dei vissuti emotivi. Studi recenti sottolineano che educatori, psicologi e operatori sociali in genere incontrano sempre maggiori difficoltà nella presa in carico della domanda di aiuto di pazienti e utenti e nella promozione del cambiamento che viene loro richiesto. Tale situazione non fa che incrementare il rischio di esposizione alla sindrome del burn out. Due i principali ambiti di intervento a tutela degli operatori: un primo piano è quello individuale, che spinge a comprendere le dimensioni nascoste e sfuggenti del pensare e dell’agire educativo. Un secondo piano è quello del gruppo, che rintraccia proprio nelle dinamiche gruppali una determinante imprescindibile. In questo senso, saper riconoscere, prevenire e contrastare il burn out significa imparare a sviluppare la capacità di leggere sé stessi ma anche tutte quelle dinamiche gruppali che caratterizzano il lavoro in équipe, al fine di promuovere strategie comunicative e relazionali alternative.

Il seminario intende offrire strumenti e spunti di riflessione a chi ogni giorno opera in contesti educativi terapeutici e riabilitativi. Attraverso una lettura pedagogica, che rimanda alla Clinica della Formazione, saranno presentati strumenti e metodologie capaci di “esplorare” le dimensioni nascoste delle azioni educative che gli operatori mettono in campo nel loro lavoro quotidiano. Attraverso una lettura psicologica, invece, sarà affrontato il tema del burn out e della gestione dei vissuti emotivi nelle équipe di lavoro.

Programma

Dalle 8.30 alle 9.00: Registrazione dei partecipanti

 

Dalle 9.00 alle 11.00

Dott.ssa Francesca Panaioli – Pedagogista, Formatrice, Consulente Pedagogica, Supervisore di servizi socio-educativi semiresidenziali della cooperativa Spazio Aperto Servizi

Le latenze pedagogiche: indagare sé stessi per migliorare il lavoro educativo e terapeutico. Strumenti di lavoro.

 

Dalle 11.00 alle 13.00

Dott.ssa Mikaela Alessandra Bonvini – Psicologa clinica, Psicoterapeuta a indirizzo analitico-relazionale, Formatrice, Coordinatore tecnico progettuale per cooperativa Spazio Aperto Servizi

Prevenire e contrastare il burn out: processi psicologici e dinamiche relazionali di gruppo.

Metodologia: Interventi frontali ed esposizione di esperienze
Durata: 4 ore
Sede: Consorzio SIS – Via Barigozzi 24 - Milano
Costo: € 55 (IVA 22% inclusa) con rilascio crediti ECM
           € 40 (IVA 22% inclusa) senza rilascio crediti ECM
           Per le Cooperative e gli Enti: dal 2^ iscritto sconto del 10% sul costo di iscrizione (per fruire dello sconto scrivere a corsiecm@consorziosis.org)
Iscrizioni: Scuola di Impresa Sociale - Consorzio SIS | tel. 02 89530175 | corsiecm@consorziosis.org

Modulo d'iscrizione

INNOVAZIONE È LAVORO? DIALOGO TRA PROFIT E NON PROFIT

All’interno della cornice di ComoNExT, La Cooperativa Sociale Il Seme festeggia il trentennale dalla sua fondazione con una giornata di confronto aperta a tutti sui temi di lavoro, territorio e impresa sociale.
Testimonianze dirette ed esempi di successo sul nostro territorio, per cogliere le opportunità, presenti e future, di innovazione e cooperazione tra imprese, terzo settore, enti e istituzioni.

AGENDA:

14.00 Apertura e accoglienza partecipanti;
14.30 Il Racconto: L’esperienza di responsabilità sociale della cooperativa Il Seme;
15.00 Il Confronto: Lavoro e innovazione tra imprese;
16.00 Le Testimonianze: Progetti emblematici a Como;
16.30 Le Prospettive: Cooperazione, collaborazione, contaminazione tra profit e non profit;
17.00 Networking buffet all’interno degli spazi Consorzio S&F

INTERVERRANNO:

Sergio Valentini – Direttore promozione e sviluppo del territorio Unioncamere
Mauro Frangi – Presidente Confcooperative Insubria
Stefano Granata- Presidente CGM
Stefano Soliano – Direttore ComoNExt
Lucia Riboldi – Imprenditrice, Presidente Rete Giunca
Andrea Taborelli – Progetto textile experience
Massimiliano Tansini – Good Food
Michele Borzatta – Consorzio Sistema e Filiera

Moderatore:
Flaviano Zandonai – Segretario generale Iris Network – ricercatore presso Euricse

La partecipazione è libera previa iscrizione sul sito ilseme.info/evento.

Notizie dalle Sedi: 
Allegato: 
Allegati: 

COMMUNITY ORGANIZER PER LE IMPRESE SOCIALI

AL VIA IL CORSO, 60 ORE DA DICEMBRE 2017 A MARZO 2018

Da qualche tempo si fa un gran parlare di imprese di comunità, servono un po a tutto: dalla condivisione dei beni, al rilancio di aree interne, alla attivazione di nuovi servizi e nuove risorse. Ma tutto questo “rumore” alle volte rischia di farci perdere di vista che le cooperative sociali, fin dalla loro legge istitutiva, dovrebbero configurarsi come imprese di comunità, nascono infatti “perseguire l’interesse generale delle comunità” (art. 1 c.1 L.N. 381/91). Tale inprinting è spesso tanto presente nell’agire quotidiano che ha sviluppato competenze ed esperienze particolarmente interessanti ed efficaci. A partire da questa premessa proponiamo un corso di formazione per community organizer, affinché si possa riconoscere e dare un nome alle pratiche sociali comunitarie più efficaci, condividere visioni ed acquisire competenze nella gestione delle più moderne ed efficaci metodologie per promuovere la partecipazione e lo sviluppo di comunità.

Gli interessati possono trovare tutte le informazioni ed il programma del corso al seguente link, e scrivere per maggiori informazioni a corsi@scuolaimpresasociale.org

Tutela del minore e conflittualità genitoriali

GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE 2017
presso Consorzio SIS - Via Barigozzi 24 - Milano

Il seminario rilascia 4 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie
Ai fini dell’acquisizione dei crediti ECM è necessaria la partecipazione all’intero seminario

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione

Consorzio SIS, in collaborazione con CTiF – Centro per la Cura del Trauma nell’Infanzia e nella Famiglia della cooperativa Spazio Aperto Servizi, organizza il seminario TUTELA DEL MINORE E CONFLITTUALITÀ GENITORIALE. L’intervento con i minori e le famiglie richiede un orientamento delle proprie azioni in un ambito nel quale trovi espressione un’effettiva dimensione di tutela nei confronti dei minorenni, intesi come soggetti deboli in età evolutiva, richiedenti protezione e sostegno. Il seminario affronta con diverse chiavi di lettura i profili emergenti della conflittualità genitoriale: la riflessione è dedicata agli operatori che, a diverso titolo, si confrontano con le turbolenze dei sistemi familiari, spesso insanabili.

Programma
Dalle 8.30 alle 9.00: REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

Dalle 9.00 alle 10.00
Dott.ssa Maria Chiara Orlando, Assistente Sociale e Giudice Onorario e Coordinatrice del Servizio Punto
Informativo presso il Tribunale per i Minorenni
Dalla prospettiva giuridica alla realizzazione di politiche e interventi a tutela della famiglia e dei minori

Dalle 10.00 alle 11.00
Dott.ssa Daniela Ambrosi – Psicologa Psicoterapeuta, Mediatrice Familiare, Formatrice, Coordinatrice del
Servizio Spazio Neutro della cooperativa Spazio Aperto Servizio
Le famiglie in crisi. Lettura, analisi e prospettive di trasformazione

Dalle 11.00 alle 12.00
Dott. Riccardo Pardini – Pedagogista, Mediatore Familiare e Formatore, Socio di S.I.Me.F – Società Italiana di
Mediatori Familiari
Mediare, stare nel mezzo. I minori alle prese con il conflitto familiare

Dalle 12.00 alle 12.45
Dott.ssa Alessandra Panceri, Psicologa Psicoterapeuta presso il CTiF (cooperativa Spazio Aperto Servizi),
Formatrice
Il caso emblematico del “Piccolo Lord”

Dalle 12.45 alle 13.00
Dott.ssa Maria Chiara Orlando, Assistente Sociale e Giudice Onorario presso il Tribunale dei Minori di Milano
Conclusioni: la riflessione seminariale come occasione di futura collaborazione operativa

Metodologia: Interventi frontali ed esposizione di esperienze
Durata: 4 ore
Sede: Consorzio SIS – Via Barigozzi 24 - Milano
Costo: € 55 (IVA 22% inclusa) con rilascio crediti ECM
           € 40 (IVA 22% inclusa) senza rilascio crediti ECM
           Per le Cooperative e gli Enti: dal 2^ iscritto sconto del 10% sul costo di iscrizione (per fruire dello sconto scrivere a corsiecm@consorziosis.org)
Iscrizioni: Scuola di Impresa Sociale - Consorzio SIS | tel. 02 89530175 | corsiecm@consorziosis.org

Modulo d'iscrizione

Pagine

Abbonamento a Scuola di Impresa Sociale RSS
Go to top